Verso Copenaghen, il Wwf vota per la terra