Il corteo che la tv non fa vedere