Ascanio Celestini denuncia la censura del concerto del primo maggio sui referendum