Recensione di Anna Pizzo da Carta