La postfazione di Enrico Manera pubblicata su Doppiozero.com