Nota quotidiana
Lorenzo Declich
Ad un anno dalla scomparsa di Giulio Regeni, l'offensiva diplomatica italiana è rimasta blanda mentre l'Eni ha continuato senza sosta a fare affari con al-Sisi. I media italiani continuano un incessante riciclo di notizie spacciate per "novità" invece di concentrarsi sulla banale e terribile verità data dalla presenza in Egitto di un regime sempre più dittatoriale e liberticida.
Cronache dalla crisi
Marco Bertorello
(da il manifesto)*
L'integrazione finanziaria, dunque, lascia poco spazio all'autonomia nazionale della politica monetaria e mantiene un ruolo centrale alla principale moneta di riserva a livello globale.
Nota quotidiana
Enzo Traverso*
E' in corso in questi giorni a Roma la conferenza Communism17 (www.communism17.org), in cui molti importanti studiosi stanno discutendo di comunismo in questo centenario dalla rivoluzione d'ottobre.
In movimento
Non una di meno
L'8 marzo è una giornata di lotta, non un'occasione per locali, ristoranti e fiorai di far girare l'economia. E la rete "Non una di meno" aderisce allo sciopero globale delle donne.
Nota quotidiana
Giuseppe Ciarallo
L'editoriale dell'ultimo numero di Letteraria, quarto della nuova serie, dedicato al tema del linguaggio, al suo uso politico e sociale, e a come disinnescare il rischio che finisca per essere plasmato sull’ideologia dominante.
Corrispondenze
Intervista a Gilbert Achcar
Achcar è professore di relazioni internazionali presso la School of Oriental and African Studies (SOAS) di Londra e autore di numerosi libri tra cui il nostro “Scontro tra barbarie. Terrorismi e disordine mondiale“. Ashley Smith lo ha intervistato su una delle domande più importanti poste dalla Primavera Araba: la sinistra cosa ha capito del fondamentalismo islamico e come ci si relaziona?
Nota quotidiana
Stefano Pasta
(da Avvenire)
Anina non è un personaggio straordinario, né una don­na fuori dal comune. È semplicemente una ragaz­za rom a cui è stata offerta un'opportunità che lei ha saputo e voluto cogliere.
Condividi contenuti