Cronache dalla crisi
Wolf Bukowski
(Da "Internazionale")*
Il caporalato viene trattato come un corpo estraneo ai processi economici. Sembra quasi che l’esercito contro cui si minaccia guerra sia privo di ufficiali e di stato maggiore e sia composto esclusivamente da, appunto, caporali.
Corrispondenze
Matteo Miavaldi*
La sentenza del Tribunale del Mare di Amburgo è stata in Italia incredibilmente raccontata come una "prima vittoria". Eppure la sentenza dice tutt'altro, solo che in Italia - dal governo fino alla "stampa blasonata" - sembra non ci sia l'interesse di spiegare gli sviluppi del caso.
Tempi moderni
Don Pasta
(da Repubblica Bari)
Dialogo tra Don Pasta e Wolf Bukoski a partire da "La danza delle mozzarelle": "un libro intelligente e liberatorio in un ambiente dove prevale il pensiero unico, figlio di un capitalismo relazionale in cui nessuno critica nessuno e tutti fanno affari con tutti."
Nota quotidiana
Salvatore Cannavò*
Bisogna sperare che Tsipras vinca le elezioni? Oppure che alla sua sinistra ci sia una forte affermazione? O cos’altro? E’ una domanda astratta, certo, ma la risposta aiuta a capire che tipo di politica si vuole perseguire e quali programmi si vogliono sostenere.
Nota quotidiana
Michel Husson*
La fissazione sulla questione della moneta è pericolosa nella misura in cui fa passare in secondo piano tutta una serie di questioni che hanno a che fare con i rapporti di classe che non si fermano alle frontiere.
In movimento
Roma per il Kurdistan
Questa mattina a Roma attivisti solidali con il popolo curdo e la sinistra curda e turca, si sono incatenati all'ambasciata della Turchia per denunciare la guerra del governo di Erdogan contro il confederalismo democratico del Rojava, il Pkk e i movimenti sociali turchi.
Nota quotidiana
Giuliano Santoro*
Bisogna dirlo chiaro: la crisi di Roma è la crisi di un paese nel quale da decenni si chiude la porta in faccia a chiunque cerchi di rivendicare un diritto o allargare la sfera della cittadinanza.
Condividi contenuti