Nota quotidiana
Lev Trotsky
Il 23 febbraio di cento anni fa - 8 marzo per il nostro calendario - scoppia, in modo largamente spontaneo, la rivoluzione di febbraio, prima fase di ciò che accadrà in ottobre. Ecco come racconta quel giorno Trotsky in "Storia della rivoluzione russa" che ripubblicheremo nei prossimi mesi.
Accade a sinistra
Porpora Marcasciano*
A quarant'anni dall'evento più ricordato del movimento del Settantasette, vi proponiamo il racconto di quella giornata che fa Porpora Marcasciano dal suo particolare angolo di visuale in "AntoloGaia. Vivere sognando e non sognare di vivere: i miei anni Settanta".
Nota quotidiana
Tatiana Montella
Pubblichiamo la postfazione di Tatiana Montella al volume Storia delle storie del femminismo di Cinzia Arruzza e Lidia Cirillo. Uno stralcio estratto dalla postfazione è stato pubblicato sul numero di febbraio di Le Monde diplomatique.
Nota quotidiana
Paolo Foschini
(dal Corriere della Sera)*
Monito ai tantissimi che ritenendosi tanto facilmente «aperti» e pronunciando così spesso la fatidica parola «integrazione» non sempre colgono l’insidia nascosta nel proprio stesso pensiero: dicendo «integratevi», ma in realtà intendendo «diventate come noi».
Nota quotidiana
Milena Magnani
Sull'uso strumentale che la giunta di Virginio Merola vorrebbe fare dell'idea di Stefano Tassinari di una casa della letteratura a Bologna.
Nota quotidiana
Paul Bompard
(da Internazionale)
Pascarella stupisce e fa ridere, ma allo stesso tempo analizza con cura e intelligenza un enorme fenomeno editoriale dal punto di vista psicologico e sociologico, e illustra le dinamiche linguistiche e le tecniche giornalistiche che lo fanno funzionare.
In movimento
Cinzia Arruzza*
Sarebbe un errore pensare che non esista una qualche correlazione tra la Marcia delle donne contro Trump e le mobilitazioni degli anni recenti, da Occupy a Black Lives Matter. E lo sciopero globale delle donne dell'8 marzo può essere l'occasione per allargare e radicalizzare il movimento.
Condividi contenuti