Nota quotidiana
Giuseppe Ciarallo
L'editoriale dell'ultimo numero di Letteraria, quarto della nuova serie, dedicato al tema del linguaggio, al suo uso politico e sociale, e a come disinnescare il rischio che finisca per essere plasmato sull’ideologia dominante.
Corrispondenze
Intervista a Gilbert Achcar
Achcar è professore di relazioni internazionali presso la School of Oriental and African Studies (SOAS) di Londra e autore di numerosi libri tra cui il nostro “Scontro tra barbarie. Terrorismi e disordine mondiale“. Ashley Smith lo ha intervistato su una delle domande più importanti poste dalla Primavera Araba: la sinistra cosa ha capito del fondamentalismo islamico e come ci si relaziona?
Nota quotidiana
Stefano Pasta
(da Avvenire)
Anina non è un personaggio straordinario, né una don­na fuori dal comune. È semplicemente una ragaz­za rom a cui è stata offerta un'opportunità che lei ha saputo e voluto cogliere.
Rassegna dal web
Antonella De Biasi*
«Le baraccopoli non sono una questione culturale, sono una condanna sociale. Io non sono nata così, non ho scelto. È la politica di esclusione nei nostri confronti che produce il razzismo».
Nota quotidiana
Lorenzo Declich
(da Vice)*
Gli ipotetici "cessate il fuoco", raggiunti tramite fragili accordi (nell'ultimo caso fra russi e turchi), si rivelano messe in scena il cui fine è principalmente quello di "mostrare al mondo" una disponibilità a salvare vite umane che, invece, sembra non esserci.
In movimento
Non una di meno*
Claudia non è una vittima da compiangere, è una di noi da sostenere. La sua storia ci atterrisce, ma siamo fin troppo consapevoli che ognuna avrebbe potuto essere al suo posto.
Nota quotidiana
Alegre
A cento anni dal '17, torniamo a parlare di rivoluzione. Fino al 31 gennaio puoi sottoscrivere l'abbonamento ai primi 10 titoli del 2017 di Alegre a soli 100 euro, oppure scegliere di acquistare 10 titoli del nostro catalogo sempre a 100 euro.
Condividi contenuti