Nota quotidiana
Cesare De Michelis
(Domenicale del Sole 24 Ore)
Vittorini annunciava che l’industria era cresciuta tanto da trasformare la stessa letteratura, costretta a misurarsi con il mondo nuovo: in queste pagine la consapevolezza è minore, ma la voglia di avere una voce propria, di non doversi più affidare alle parole degli altri, è travolgente.
Nota quotidiana
Simone Pieranni
(da il manifesto)*
Il cuore del volume è la scoperta di quella storia «indicibile», la necessaria volontà di raccontarla con parole sue, con quelle del nonno, con quelle di chi l’ha conosciuto, con frammenti di film, mozziconi di parole raccolte dai vecchi amici, immaginazione specie per quanto riguarda la nonna e la sua vita in prigione.
Rassegna dal web
Federica Zoja
(da Reset)*
È in questa cornice di trompe l’oeil politici, falsità cronachistiche, amicizie segrete che matura in tutta la sua drammaticità la Naksa (in arabo “caduta”, termine con cui viene ricordata la sconfitta bruciante inferta dagli israeliani nel giugno del 1967), evento imprescindibile per coloro che vogliono comprendere il presente dell’abbraccio mortale israelo-palestinese.
Rassegna dal web
Valerio Renzi
(da DinamoPress)*
Inneggiamo al maiale perché fa parte del nostro paesaggio culturale e alimentare, dove conquista una centralità altrove sconosciuta. Il maiale diventa così non solo il totem di un rito di abbondanza e comunione, ma arma a disposizione dei nuovi crociati e delle bramosie di un mercato in cerca costante di nuove mode e della creazione di nuovi bisogni.
Nota quotidiana
Matteo Pucciarelli*
Nel 1987, all'apice della carriera, Paolo Villaggio decise di candidarsi con Democrazia Proletaria. Quest'episodio è riportato nel libro di Matteo Pucciarelli "Gli ultimi mohicani" da cui riprendiamo questo stralcio per il nostro saluto al Ragionier Fantozzi.
Nota quotidiana
Odei - Osservatorio
editori indipendenti
Dopo il fallimento della prima edizione di Tempo di libri che aveva tentato di cancellare il Salone di Torino, l'Aie rilancia la seconda edizione sempre a Milano 2 settimane prima di Book Pride, la fiera degli editori indipendenti. Di seguito il comunicato dell'Odei #IoVadoABookPride
Rassegna dal web
Alberto Prunetti
(Da Lavoro culturale)*
Su lavoroculturale.org i consigli di lettura di Alberto Prunetti, tra cui ben 4 titoli di Alegre.
Condividi contenuti