Nota quotidiana
Giuliano Milani
(da Internazionale)
Il volume, uscito nel 1981 e oggi disponibile in italiano, anticipa le riflessioni del femminismo intersezionale e mostra come solo pensando insieme le differenti forme di oppressione (di genere, razziali, di classe) si possa pervenire a una vera emancipazione.
Nota quotidiana
Paolo Berdini*
Un estratto dal libro "Roma, polvere di stelle" di Paolo Berdini che inquadra il ruolo di Luca Lanzalone, oggi tra gli arrestati nell'inchiesta sul nuovo stadio della Roma.
Nota quotidiana
Francesco Raparelli
(da Dinamopress)*
Tornare alle origini, infatti, significa esplorare le storie “minori”, quelle allora sconfitte ma oggi dense d’attualità; trovare – inaspettatamente e nella crisi più drammatica della politica antagonista – il futuro alle spalle.
In movimento
Giulio Calella
Dall'8 al 10 giugno a Roma il Festival di Letteratura sociale della nostra casa editrice.
Nota quotidiana
Roberto Ciccarelli
(da il manifesto)*
«Serve», scrive, «un obiettivo di sistema» dove le esperienze di «autogestione» – raccontate nel libro – «possano divenire strumenti per un ordine sociale diverso contro questo modo di produzione e i suoi poteri». Per farlo serve un mutualismo conflittuale in senso anticapitalista.
Nota quotidiana
Ginestra Bacchio
(da Mimesis Scenari)*
Mimesis Scenari ha colto l'occasione dell'uscita di Donne, razza e classe di Angela Davis per porre alcune domande sul libro a Cinzia Arruzza, autrice della prefazione del volume, attualmente Associate Professor of Philosophy presso la New School for Social Research di New York.
Nota quotidiana
Alberto Negri
(da il manifesto)*
Oggi a prevalere è la versione sionista degli eventi con una costante rimozione: nella terra promessa c’era un altro popolo che viveva lì da secoli. Di fronte a questa semplice e cruda verità ogni giorno si volta la testa dall’altra parte.
Condividi contenuti