Non c'è euro che tenga

Per non piegarsi alla moneta unica non serve uscirne
di: Marco Bertorello

L’ipotesi di uscire dall’euro è presente nei programmi di molti partiti europei, di destra e di sinistra. L’adesione trasversale a questa prospettiva è la misura del discredito raggiunto dalle politiche dominanti.[...]

Le fabbriche recuperate

Dalla Zanon alla RiMaflow. Un'esperienza concreta contro la crisi
di: Andrés Ruggeri

Le "fabbriche recuperate", abbandonate dagli imprenditori e poi occupate e rimesse in moto direttamente dai lavoratori, sono una delle esperienze più interessanti dell'Argentina uscita dalla grande crisi del 2001.[...]

C'era una volta la Fiat

La nuova Fca e lo scontro di Marchionne con il sindacato
di: Salvatore Cannavò

Da gennaio 2014, grazie a Obama e ai sacrifici del sindacato Usa, la Fiat rileva l’intero capitale della Chrisler diventando Fca. Torino non sarà più la testa del gruppo, e la lotta alla Fiom portata avanti in questi anni da Marchionne assume un significato più evidente: le condizioni sindacali degli Usa devono diventare il paradigma per le relazioni di lavoro di tutto il gruppo, anche in Italia.[...]

Amianto

Una storia operaia
di: Alberto Prunetti

Renato è un operaio cresciuto nel dopoguerra che ha iniziato a lavorare a quattordici anni. Un lavoratore che scioglie elettrodi in mille scintille di fuoco a pochi passi da gigantesche cisterne di petrolio. Un uomo che respira zinco, piombo e buona parte della tavola degli elementi di Mendeleev, fino a quando una fibra d’amianto trova la strada verso il torace. [...]

Nota quotidiana

Caro Grillo, più che l'euro attacca i trattati

Marco Bertorello* (Da il fattoquotidiano)

Porre al centro l'uscita dall'euro rischia di far scivolare le politiche economiche verso un ripiegamento localistico, mentre i nostri principali guai hanno proprio origine sovranazionale.

Nota quotidiana

Lavorare senza padroni in Europa

Alioscia Castronovo ed Elisa Gigliarelli*

La Fralib in Francia, la Kazova in Turchia, la Viome in Grecia, Officine Zero e Rimaflow in Italia. L'esperienza delle fabbriche recuperate come risposta concreta alla crisi sbarca dall'America latina al Vecchio continente.

Accade a sinistra

Podemos, la sinistra spagnola oltre la sinistra

Matteo Pucciarelli (da Micromega)*

Nello scorso fine settimana a Madrid si è svolta la prima assemblea nazionale di Podemos, il soggetto politico spagnolo nato dagli indignados, che a molti in Italia ricorda il Movimento cinque stelle, ma che siede insieme a Tsipras al parlamento europeo.

Corrispondenze

Tre volte Evo

Martin Sivak (da eldiplo.org)

Morales vince ancora e si appresta ad iniziare il suo terzo mandato da presidente, dopo indubbi successi nelle politiche sociali ed economiche, ma senza avere ancora iniziato la necessaria spersonalizzazione del processo bolivariano.

In movimento

«Occupare, resistere, produrre»

Geraldina Colotti (da Le monde Diplomatique)

Da Le Monde Diplomatique una recensione al libro di Andrès Ruggeri sull'esperienza delle fabbriche recuperate in Argentina dal 2001 ad oggi.

In movimento

Rimaflow vuole vivere! Appello internazionale

Rimaflow - Fabbrica recuperata

Un progetto di Crowdfunding per acquistare un impianto ad aria compressa e far ripratire la produzione della più significativa esperienza di fabbrica recuperata in Italia.

Corrispondenze

L’assedio di Kobane e i rischi per la Turchia

Fazila Mat*

Da tre settimane il cantone curdo di Kobane in Siria è sotto l’assedio dei jihadisti dell’Isis. Ankara Nonostante ha offerto aiuti ai rifugiati, ma le autorità turche hanno posto delle condizioni ben precise per un loro intervento armato al fianco dei curdi siriani.

gli altri articoli

Fabbriche recuperate, dieci anni dopo
Valeria Cirillo (Da sbilanciamoci.info)*
Rocchi è ancora un imputato di Calciopoli
A. Massari e C. Tecce (Da il fattoquotidiano)

Nuova Rivista Letteraria

Nuova rivista Letteraria 9 - Maggio 2014

n° 9

Silvia Albertazzi, Bruno Arpaia, FRancesco Cattani, Giuseppe Ciarallo, Girolamo De Michele, Franco Foschi, Nicola Galli Lafores, Lorenza Ghinelli, Agostino Giordano, Uliano Lucas, Milena Magnani, Lorenzo Mari, Gianluca Morozzi, Cristina Muccioli, Gian Piero Piretto, Alberto Prunetti, Sergio Rotino, Gino Scatasta, Paolo Vachino, Massimo Vaggi.


La rivista ERRE

LA CRISI NON E' FINITA - ERRE N. 51

EDITORIALE
Cambiare si può (Salvatore Cannavò)

PRIMO PIANO
L'Europa, la crisi, la sinistra (Josep Maria Antentas)

TEMPI MODERNI
Contratto nazionale, storia di una caduta (Andrea Martini)[...]