Mutualismo

Ritorno al futuro per la sinistra
di: Salvatore Cannavò

La crisi storica della sinistra e di ciò che è stato il movimento operaio chiede uno sforzo eccezionale di fantasia e sperimentazione per ricominciare. Ma per guardare al futuro occorre tornare “la dove tutto è cominciato”. [...]

Donne, razza e classe

di: Angela Davis

Uscito per la prima volta negli Usa nel 1981, è considerato uno dei testi pioneristici del femminismo odierno. È con questo fondamentale lavoro infatti che Angela Davis ha aperto un nuovo metodo di ricerca che appare più attuale che mai: l’approccio che interconnette i rapporti di genere, razza e classe.[...]

L'aurora delle trans cattive

Storie, sguardi e vissuti della mia generazione transgender
di: Popora Marcasciano

Abbracciando un periodo di circa quarant’anni e i suoi profondi cambiamenti socio-politici, Porpora traccia la propria genealogia trans aggiungendo tasselli essenziali alla ricostruzione storica di una cultura spesso relegata al margine. E lo fa da protagonista del percorso collettivo, ancora privo di una lettura condivisa, di chi si è posto consapevolmente nello spazio di confine tra i generi.[...]

Roma, polvere di stelle

La speranza fallita e le idee per uscire dal declino
di: Paolo Berdini

“Onestà, onestà”, è il grido dei consiglieri nell’aula Giulio Cesare il 7 luglio 2016 nel momento in cui si insedia la giunta Raggi. Una vittoria elettorale schiacciante che raccoglie il sentimento di condanna verso i due schieramenti che, in sostanziale continuità, hanno distrutto il governo pubblico della città.[...]

Nota quotidiana

Speranze fallite e altre vie d’uscita. Berdini racconta la Roma dei Cinque Stelle

Michele Colucci (da Napoli Monitor)*

La giunta Cinque Stelle si muove nel solco degli equilibri imperanti da decenni, rinnovando nei fatti decisioni e visioni orientate al taglio delle politiche sociali, alla sudditanza verso lo strapotere del privato in campo edilizio, alla riorganizzazione dei servizi per i cittadini quali quelli sui trasporti e sui rifiuti su basi esclusivamente liberiste.

Nota quotidiana

Porpora Marcasciano e le altre trans sovversive

Daniele Cassandro (da Internazionale)*

Porpora decide di raccontare la rivoluzione che avveniva dentro di sé, nel suo corpo e nei suoi desideri durante il percorso che da “frocia politicizzata” l’ha portata a diventare la “favolosa creatura” che ha sempre sentito di essere.

Nota quotidiana

Porpora Marcasciano, il corpo sgargiante

Linda Chiaramonte (da il manifesto)*

Alla fine degli anni Sessanta usciva allo scoperto una comunità che non aveva ancora mezzi e strumenti per definirsi e iniziava a cercarli per intraprendere un cammino difficile di autodeterminazione e visibilità, emancipazione e liberazione, affermazione di un’identità in cui il corpo diventava manifesto politico esibito e vissuto come una bandiera di appartenenza.

Corrispondenze

A Marielle Franco. Non un passo indietro. Non una di meno

Non una di meno*

Attivista femminista, nera, sempre in prima linea per i diritti umani nelle favelas, contro lo sterminio delle popolazioni nere è stata uccisa.

In movimento

Mutualismo. Pratiche, conflitto, autogestione

Il 7 e 8 aprile a Roma un convegno teorico, storico e pratico sul mutualismo. Un "ritorno al futuro" in cui mettere a tema - senza scorciatoie - la necessaria ricostruzione di fondo sociale e politica di cui abbiamo bisogno nel tempo della scomparsa della sinistra.

Nota quotidiana

Narrazione e amnesia

Massimo Palma (da Opera Viva)*

Dire la storia della morte di Renato M. in questo libro antiretorico significa esporre l’indicibilità della vita successiva. La retorica eroizza il crimine, lo rende folle, assoluto. O eroizza il pentimento, santificando la pena. Indicibile, invece, è la brama di futuro quotidiano. Indicibile è il non inchiodare, da parte di chi è loro vicino, le persone a fatti unici, siano pure di sangue.

Nota quotidiana

Flop Capitale: il M5S e la speranza fallita

Giacomo Russo Spena (da MicroMega)*

Paolo Berdini ripercorre l’esperienza da assessore nella giunta Raggi: “Il M5S doveva rappresentare una discontinuità rispetto ai malgoverni di destra e sinistra, ma ha tradito ogni aspettativa finendo per abbracciare l’urbanistica concordata”. E indica le linee guida per costruire una vera alternativa e rilanciare la città.

Meccanoscritto

di: Collettivo MetalMente con Wu Ming 2 e Ivan Brentari

Siria, la rivoluzione rimossa

Dalla rivolta del 2011 alla guerra
di: Lorenzo Declich

Nuova Rivista Letteraria

Nuova rivista Letteraria n. 5 Nuova Serie - maggio 2017

n° 15

Silvia Albertazzi, Daniel Bensaid, Wolf Bukowski, Giulio Calella, Giuseppe Ciarallo, Maria Rosa Cutrufelli, Valerio Evangelisti, Franco Foschi, Luigi Franchi, Roberto Gastaldo, Luca Gavagna, Daniele Giglioli, Agostino Giordano, PLV, Fabrizio Lorusso, Franco Minganti, Cristina Muccioli, Gian Piero Piretto, Alberto Prunetti, Sergio Rotino, Gino Scatasta, Alberto Sebastiani, Paolo Vachino.