Il tenore partigiano

Nicola Stame: il canto, la resistenza, la morte alle Fosse Ardeatine
di: Lello Saracino

Roma, quartiere di San Lorenzo, via dei Volsci. Sopra il portone del civico 101 ci sta una targa, con una scritta che inizia così: «In questa casa abitò Nicola Stame».
Veniva da Foggia, Nicola detto “Ugo”. Fu aviatore, cantante lirico amato da pubblico e critica, padre di tre figlie, infine partigiano del Movimento Comunisti d'Italia. [...]

La danza delle mozzarelle

Slow food, Eataly, Coop e la loro narrazione
di: Wolf Bukowski

Wolf Bukowski spiega come il «sogno» di Gambero Rosso e Slow Food si sia tramutato in un incubo turbocapitalista fatto di ipermercati, gestione privatistica dei centri cittadini, precarietà per i lavoratori, cibo sano per i ricchi... e i poveri mangino merda.[...]

AntoloGaia

Vivere sognando e non sognare di vivere: i miei anni Settanta
di: Porpora Marcasciano

«Amichessa, questo è il paradiso: si mangia, si beve, si scopa, ci si droga, senza bisogno di soldi! E poi mare, sole e nudismo. Questo è il comunismo». [...]

Il derby del bambino morto

Violenza e ordine pubblico nel calcio
di: Valerio Marchi

Roma, 21 marzo 2004. Prima del derby Roma-Lazio, intorno all'Olimpico si verificano duri scontri tra tifosi e forze dell'ordine.[...]

Rassegna dal web

"Non Aprire, magari hanno sbagliato"

lostinatolettore*

Luigi metaforicamente sta suonando al palazzo in cui tutti noi viviamo, e se volete un consiglio apritegli perché è un incontro che va vissuto.

Corrispondenze

Ada Colau, da occupante di case a sindaca di Barcellona

Giacomo Russo Spena (da Micromega)*

Laurea in filosofia, madre di un bimbo di 4 anni e “attivista dei diritti umani e della democrazia”. Un ritratto della neo primacittadina di Barcellona che negli anni ha partecipato ad interessanti esperienze dal basso come il movimento contro le requisizioni delle case e gli Indignados.

Cronache dalla crisi

Il debito infinito

Marco Bertorello (da il manifesto)

La logica del debito ha superato i confini della finanza creativa, divenendo il fattore che fa crescere, seppur sempre più limitatamente, l'intera economia

Corrispondenze

Podemos, gli eredi degli Indignados diventati partito

Matteo Pucciarelli (da Repubblica.it)*

Con la vittoria a Madrid e Barcellona Podemos riprende vigore, l'immagine vincente si rinforza e la base elettorale, probabilmente, si allargherà. A novembre ci sono le elezioni politiche e Iglesias sarà il candidato premier.

Nota quotidiana

Slow Food, Coop e Eataly: la sinistra di facciata. Due chiacchiere con Wolf Bukowski

Maria C. Mancuso*

Riprendiamo dal sito di Vulcano Statale questa bella intervista a Wolf Bukowski sul suo libro La danza delle mozzarelle

Cronache dalla crisi

Crisi, quando a crescere è solo la stagnazione

Marco Bertorello (da Micromega)*

Come un mantra il governo ripete che siamo in ripresa economica, in realtà – dati alla mano – la crescita è minima e sul tesoretto a disposizione si sta aprendo un gran dibattito mediatico e popolare su come utilizzarlo. Ma quello in corso è davvero un nuovo inizio oppure siamo ancora in fondo al tunnel, con la luce sempre lontana?

Rassegna dal web

Il tenore partigiano di Via dei Volsci

Francesco Ruggeri (da popoff)*

Per il settantesimo anniversario della Liberazione, arria in libreria "Il tenore partigiano", la storia di Nicola Stame, partigiano del Movimento Comunisti d'Italia/Bandiera Rossa ucciso alle Fosse Ardeatine.

gli altri articoli

L'uomo che sussurra a Tsipras di non pagare il debito
Salvatore Cannavò (Da il fattoquotidiano)
La gaia scienza della vita
Federico Zappino (da Alfabeta2)*
Tutte le bufale della mozzarella
Daniela Ranieri (da Il Fatto quotidiano)
Marchionne, la fine del salario come variabile indipendente
Salvatore Cannavò (da Il Fatto quotidiano)

L'amore degli insorti

di: Stefano Tassinari

Amianto

Una storia operaia
di: Alberto Prunetti

Nuova Rivista Letteraria

Nuova rivista Letteraria n. 1 Nuova Serie - maggio 2015

n° 11

Silvia Albertazzi, Antonella Beccaria, Wolf Bukowski, Stefano Calanchi, Giuseppe Ciarallo, Pasquale Di Lena, Frederico Fernandes, Franco Foschi, Agostino Giordano, Roberto Maggioni, Milena Magnani, Tomaso Montanari, Cristina Muccioli, Alberto Prunetti, Sergio Rotino, Alberto Sebastiani, Paolo Vachino, Massimo Vaggi, Wu Ming 1, Wu Ming 2.